Con Giulia Mirandola al Masetto

Dall’11 al 14 luglio sarò in quel magico posto che è il Masetto, con quella meraviglia di persona che è Giulia Mirandola! Insieme a lei e a chi vorrà venire faremo un grande lavoro di ricerca collettivo. Un lavoro di progettazione che ci porterà a realizzare insieme un mazzo di carte misteriose e suggestive per giocare a inventare storie.

Volevamo raccontare il paesaggio di Terragnolo con un mazzo di carte visive mai visto.
Avevamo negli occhi le carte di Bruno Munari e di Giovanni Belgrano edite da Danese e da Corraini Edizioni.
Avevamo in mano Le mille e una storia Giulia Orecchia da poco uscite per Edizioni Centro Studi Erickson. Nella memoria la Lotería fotográfica mexicana di Jill Hartley (Petra Ediciones) e le Metafore della conoscenza di Alberto Munari e Donata Fabbri (Corraini).
Ora attendiamo Giulia Orecchia al Masetto dall’11 al 14 luglio per guardare il mondo come fosse una carta da giocare, un mazzo di STORIE NASCOSTE da inventare.

Lavorerete con Giulia Orecchia in modo inedito: non solo con l’illustrazione ma anche con la fotografia, un linguaggio molto caro all’autrice desiderosa di fare di questo workshop un tavolo di sperimentazione narrativa e tecnica senza barriere, onirico, surrealista, utopico.

Il programma è disponibile qui:
http://www.ilmasetto.com/project/storie-nascoste/

INFO E ISCRIZIONI
scrivi@ilmasetto.com
328 9343926

Questo workshop è dedicato a costruire un gioco di carte visive a partire dal paesaggio del Masetto. Ad ispirarne la progettazione sono stati Le mille e una storia. Giochi per raccontare e immaginare di Giulia Orecchia (Erickson, 2017) e Lotería fotográfica mexicana di Jill Hartley (Petra Ediciones, 2008), due progetti editoriali differenti che hanno in comune il piacere di raccontare storie con un mazzo di carte visive, illustrate e fotografiche.

Giulia Orecchia, autrice nota soprattutto per la sua carriera di illustratrice, per questa occasione ha accettato di compiere un esperimento basato sulla fotografia e sulle possibilità offerte dalla commistione di fotografia e illustrazione.

Ci caleremo nel paesaggio della valle di Terragnolo con la macchina fotografica e lo Smartphone in cerca di visioni evocative, ambigue, toccanti, coinvolgenti, misteriose. La prima parte si svolgerà prevalentemente all’aperto e avrà come obiettivo la raccolta di immagini, il contatto diretto con la natura, i luoghi, le architetture, gli abitanti. Proveremo a sperimentare modi diversi di guardare e di inquadrare una scena. Sarà come una caccia al tesoro. Due vincoli, uguali per tutti: l’uso del bianco e nero e il formato verticale. Sperimenteremo le immagini sfuocate, l’uso della coda dell’occhio, lo sguardo distratto, giocheremo con la casualità, con le metafore, con la fiaba, con la poesia e con il sogno. Dalla raccolta di immagini passeremo alla loro selezione, quindi alla costruzione di un mazzo di carte fotografiche e illustrate, dalle quali inventare e raccontare nuove storie sui luoghi attraversati. Individueremo insieme, tra gli scatti selezionati, quelli più significativi. Li riuniremo in un file che ciascuno potrà portare a casa, stampare e utilizzare per giocare a inventare infinite storie sul paesaggio del Masetto.

Materiali

Un quaderno per gli appunti, matite, penne, materiale da disegno. Il Masetto mette a disposizione giochi di carte visive, libri illustrati e fotografici di diversa provenienza geografica e epoca di realizzazione, adatti a compiere alcuni esercizi e a comparare tra loro modi diversi di giocare alle narrazioni. Ai partecipanti è consigliato di venire muniti di Smartphone con collegamento e-mail per trasferire le fotografie oppure macchina fotografica con portatile e collegamento e-mail o chiavetta per trasferire le fotografie.

Quota di partecipazione

210 euro

Destinatari

Persone adulte che praticano con piacere il disegno, la scrittura, la fotografia, la costruzione di giochi e di carte visive, la poesia, il documentario, il fumetto, interessate a compiere una esperienza di gioco e di esplorazione geografica dedicata a luoghi poco conosciuti e mai raccontati. La caratteristica del workshop è di lavorare a piccoli gruppi (massimo dodici persone) allo scopo di consentire una relazione tra docente e allievi intima e proficua.

Durata

Inizio mercoledì 11 luglio ore 14.

Fine lavori sabato 14 luglio ore 17.

Orario di lezione

Orario 10-17 eccetto il primo giorno di lavoro.

Fuori dall’orario delle lezioni

passeggiate e sopralluoghi individuali/di gruppo

esercitazioni individuali/di gruppo

utilizzo gratuito del laboratorio e dei materiali del laboratorio

utilizzo dei libri appartenenti alla nostra biblioteca

Soggiorno al masetto

I partecipanti che intendono soggiornare al Masetto dovranno specificarlo nel modulo di iscrizione.

I partecipanti al workshop hanno diritto a uno sconto del 10% su mezza pensione e/o pensione completa.

Costi giornalieri a persona per chi desidera soggiornare al Masetto nel periodo del workshop:

Pensione completa 49,50 euro (bassa stagione) /  52,20 euro (alta stagione)

Mezza pensione 40,50 euro (bassa stagione)/ 43,20 euro (alta stagione)

+ 1,20 euro giornaliero di tassa di soggiorno (bassa stagione e alta stagione).

Le informazioni generali per il soggiorno si trovano alla voce PREZZI E CONDIZIONI.

Info e termine iscrizioni

Il workshop si terrà con un minimo di sei iscritti. Diversamente il workshop verrà annullato.

Il caso di maltempo l’attività di svolgerà al coperto.

Si accettano iscrizioni fino a 15 giorni prima dell’inizio del workshop.

Per informazioni ulteriori scrivi@ilmasetto.com

 

Immagini tratte da Le mille e una storia. Giochi per raccontare e immaginare di Giulia Orecchia (Erickson, 2017)

All’Università di Padova

Università di Padova, 19 maggio 2018
Laboratorio al Corso di Perfezionamento “Nati per Leggere: strumenti e percorsi educativi per l’infanzia (0-6 anni)”con Marnie Campagnaro.

A Eggi, Spoleto

Per l’inaugurazione della Scuola Materna ricostruita dopo il terremoto, grazie alla Fondazione Rava. Abbiamo incontrato il Fachiro Biancatesta e i suoi serpenti.

Alla PInAC, Pinacoteca Internazionale dell’Età Evolutiva Aldo Cibaldi

pinac_logo.png@893x862+color+original+90_1490025320

Laboratorio per famiglie alla PInAC, un posto bellissimo: abbiamo fatto viaggi impossibili, rendendo visibile l’invisibile.

Natale Solidale domenica 3 dicembre Lanterna Magica 2.0

Alla Cooperativa Barona Ettore Satta, cooperativa sociale fondata nel 1946 dai partigiani del quartiere Barona, in via Modica 8, a Milano, il 3 dicembre si terrà una giornata dedicata al Natale Solidale. Saranno presenti banchetti di 25 associazioni con i loro prodotti e il ricavato andrà a beneficio delle categorie più fragili.

giulia orecchia Camilleri

Alle 15:30 leggerò i due racconti di Andrea Camilleri, Topiopì e Magarìa.02Loc-Lanterna Magica

Queste le associazioni presenti:

1. ADMO LOMBARDIA
2. A.I.L.
3. A.I.R.C.
4. AMANI FOR AFRICA
5. APS COLORE
6. EMERGENCY
7. FONDAZIONE PIME MILANO
8. FONDAZIONE ROSANGELA D’AMBROSIO
9. LABORATORIO ARCOBALENO A.S.P.
10. IL BRUGO COOPERATIVA SOCIALE
11. IL CUORE IN SIRIA
12. IL SEME DELLA SPERANZA
13. LA BOTTEGA DI AVSI
14. LEGA DEL FILO D’ORO
15. LIBERA LOMBARDIA
16. MADE IN CARCERE
17. MEDICI SENZA FRONTIERE
18. O.B.M. MILANO ( OSPEDALE DEI BAMBINI BUZZI )
19. OPERA IN FIORE
20. SOCCORSO CLOWN
21. TELEFONO AZZURRO
22. VIDAS
23. WATINOMA
24. ZEROPERCENTO
25. Vento di Terra

Bookcity Mondadori 2017

Quest’anno in studio abbiamo presentato due libri: con Mondadori la nuova versione in album cartonato di Magarìa e di Topioì di Andrea Camilleri. Per l’occasione io ho preparato la lettura dei due testi con proiezione delle illustrazioni, e con qualche piccola animazione.

 

Big Draw 2017 a Milano

ERBARIO FLOREALE MEDICO FANTASTICO MAGICO POETICO
rimedi per i guai di tutti i giorni
Laboratorio per tutti nell’aula magna del Museo di Scienze naturali di Milano.

The Big Draw è un ente di beneficenza, fondato nel 2000 in Inghilterra, che promuove una campagna internazionale a sostegno del linguaggio universale del disegno come strumento di apprendimento, come forma di espressione e di invenzione. Un grande festival con migliaia di attività pensate per coinvolgere sia chi ama disegnare sia chi è convinto di non saperlo fare. Fabriano, che da sempre crede nell’importanza del disegno in tutte le sue forme, partecipa attivamente a questo progetto e si è impegnato perché anche l’Italia potesse farne parte sostenendo e promuovendo l’edizione italiana del festival.